In arrivo lo sciopero generale, mezzi a rischio caos: stop per metro, bus, tram e treni a Milano

L'agitazione di 24 ore andrà in scena tra il 25 e il 26 ottobre. A rischio i mezzi pubblici

Una giornata per chiedere più rispetto. Ventiquattro ore per pretendere più diritti. I sindacati - Cub in testa - hanno proclamato per venerdì 26 ottobre 24 ore di sciopero generale. 

Lo stop riguarderà i lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private. E inevitabilmente a creare più disagi - soprattutto nelle grandi città, Milano inclusa - saranno i disservizi ai mezzi pubblici. 

Sciopero generale: stop ai mezzi pubblici

I primi a incrociare le braccia, dalle ore 21 del 25 ottobre fino alle 21 del giorno successivo, saranno i dipendenti del settore ferroviario, con i treni di Trenitalia, Italo e Trenord che potranno essere costretti al blocco. 

I mezzi cittadini - metro, autobus e tram di Atm - si fermeranno invece per tutte le 24 ore di venerdì 26 ottobre, ma le modalità dello sciopero possono variare da città a città. 

Al momento non sono ancora note, ma di sicuro ci saranno, le fasce di garanzia, finestre orarie in cui i mezzi funzioneranno regolarmente per cercare di ridurre al minimo i disagi. 

I motivi dello sciopero generale

A spiegare i motivi dell'agitazione è stata la stessa Cub, che in una nota ha ricordato che "dieci milioni di persone in Italia vivono sotto la soglia di povertà", che ci sono "oltre tre milioni di disoccupati" e che "col jobs act siamo tutti licenziabili". 

Lo sciopero serve quindi per chiedere "il ripristino dell'articolo 18 per tutti i lavoratori", "la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario", la "sanità gratuità e il diritto alla casa per tutti". E ancora: "Reddito minimo garantito" e "pensione a sessanta anni o con trentacinque anni di contributi". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento