rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
L'agitazione

Sciopero confermato: gli orari dei treni e le manifestazioni a Milano

Sono ipotizzabili ripercussioni anche a conclusione dello sciopero. Tute le info

La giornata dello sciopero dei trasporti è arrivata. Venerdì 23 febbraio per i pendolari milanesi la vita non sarà facile a causa dello sciopero generale che coinvolgerà anche i treni Trenord. Nessuna conseguenza in vista invece per metro, tram e bus Atm.

Qui la diretta Trenord sulla circolazione dei treni

Tutte le informazioni relative ai treni sono state pubblicate dalla stessa società sul proprio portale. "Per la giornata di venerdì 23 febbraio 2024, il sindacato "Si Cobas" ha proclamato uno sciopero nazionale dalle ore 00.00 alle ore 23.59. L'agitazione sindacale potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria", hanno annunciato.

"Il servizio regionale, suburbano, la lunga percorrenza di Trenord e il servizio aeroportuale potranno subire variazioni e/o cancellazioni. Saranno in vigore le fasce orarie di garanzia dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21, durante le quali - spiegano - viaggeranno i treni compresi nella lista dei “Servizi Minimi Garantiti”, la cui visualizzazione sarà consultabile attraverso il link: www.trenord.it/trenigarantiti".

I treni con partenza prevista dalla stazione di origine entro le ore 23.59 e con arrivo previsto nella destinazione finale entro le 00.59 arriveranno fino a termine corsa. Nel caso di cancellazione dei treni del servizio aeroportuale, saranno istituiti bus senza fermate intermedie tra: 

  • Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per il Malpensa Express. Da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1. 
  •  Stabio e Malpensa Aeroporto per  il collegamento aeroportuale S50 Malpensa Aeroporto – Stabio.

Sono ipotizzabili ripercussioni anche a conclusione dello sciopero, pertanto vi invitiamo a prestare attenzione sia gli annunci sonori trasmessi nelle stazioni che alle informazioni in scorrimento sui monitor.

La grande manifestazione a Milano contro la guerra

Le cause della protesta sono molto politiche. "Fermare il genocidio", scrivono come titolo della nota gli organizzatori. "Questa la parola d'ordine della mobilitazione indetta dai sindacati di base raccogliendo l'appello dei Giovani palestinesi che proponevano di realizzare una mobilitazione anche ricorrendo a forme di sciopero per il 23 febbraio e una grande manifestazione nazionale a Milano il 24 all'unisono con quelle che si terranno in numerosi paesi di tutti i continenti", si legge nel documento firmato da Cub, Sgbm Usb, Si Cobas, Adl Cobas, Adl Varse, Confederazione Cobas, Sial Cobas, Cobas Sardegna, Gpi, Udap, Api, Clp, Sol Cobas, Clap.

L'obiettivo dei disagi è dunque lontano dalle città italiane ma per il sindacato è urgente perché "cessare il fuoco in Palestina e in tutte le guerre, diventa oggi un imperativo per il movimento dei lavoratori e delle classi popolari, che vede crescere il rischio di un conflitto globale alimentati dai tanti focolai d'incendio alimentati dalla crescente oppressione e spoliazione di interi popoli. Un rischio che ci deve vedere in campo contro i blocchi militari contrapposti, contro le politiche di riarmo e il militarismo crescente".

E poi l'ultima stoccata ai contratti modesti e che perdono valore d'acquisto: "Mentre l'economia italiana ed europea grazie alle guerre va male, i lavoratori vedono i loro già modesti salari falcidiati dall'inflazione, molte fabbriche stanno chiudendo per il calo dei consumi e aumenta la precarietà lavorativa l'Italia è sempre più impegnata sui vari fronti di guerra sia indirettamente come in Ucraina e in Israele che direttamente come in Libano e nel Mar Rosso".

"Fermare il genocidio a Gaza con i palestinesi fino alla vittoria" e "No al riarmo e alle spedizioni militari", sono le parole d'ordine di questa due giorni di proteste che inizia venerdì e finisce sabato. Il 23 febbraio si svolgeranno scioperi, mobilitazioni, assemblee e iniziative varie per creare attenzione, informazione, coinvolgimento e partecipazione mentre il 24 si svolgerà una grande manifestazione da Piazza Loreto a Piazza Duomo al pomeriggio con concentramento alle ore 14.30. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero confermato: gli orari dei treni e le manifestazioni a Milano

MilanoToday è in caricamento