L'agitazione

Sciopero generale nazionale in programma: gli orari di metro, bus e tram Atm

La settimana sarà caratterizzata dalla presenza di una protesta dei lavoratori del settore dei trasporti

Treni, metro, bus e tram a rischio: venerdì 26 maggio è in programma uno sciopero generale nazionale dei trasporti che rischia di mandare in tilt la circolazione nelle città italiane, inclusa Milano. Il sindacato Usb ha proclamato un'agitazione del pubblico e del privato che esclude solo il settore del trasporto aereo, come indicato sul portale del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti dedicato a questo tipo di manifestazioni.

Gli orari dei mezzi e la diretta dello sciopero

Gli orari di metro e bus Atm per venerdì 26 maggio

All'ombra della Madonnina, come conferma l'azienda stessa, il servizio delle linee di superficie (bus, filobus e tram) e metropolitane Atm sarà garantito fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18. L'effettivo stop alla circolazione dipenderà come sempre dall'adesione del personale: l'ultima volta che Usb ha incrociato le braccia, il 17 febbraio insieme al Cobas, si è fermato il 25,35% dei lavoratori.

Gli orari dei bus Autoguidovie per lo sciopero

Per quanto riguarda Autoguidovie, le corse delle linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 saranno garantite dalle 5.30 alle 8.29 e dalle 15 alle 17.59.

L'orario dei treni

Per il settore ferroviario l'astensione dal lavoro dovrebbe avvenire dalla 9 alle 17. Anche se sul sito Trenord mancano ancora i dettagli. Trattandosi di una sola sigla sindacale è probabile (ma la certezza si avrà solo quel giorno stesso) che i disagi effettivi siano contenuti.

Perché si sciopera?

Lo sciopero - si legge sul sito Atm - è stato proclamato per chiedere "aumenti salariali di 300 euro e per una nuova indicizzazione; contro il codice appalti, il decreto Cutro e il progetto di autonomia differenziata; per l’abolizione dell’IVA e per il tetto ai prezzi sui beni prima necessità; per la detassazione di pensioni e le minime a 1.000 euro; per un milione di assunzioni nella Pa; in difesa del Reddito di Cittadinanza; per il salario minimo a 10 euro, la riduzione dell’orario di lavoro a 32 ore a parità salario, il diritto ai servizi pubblici gratuiti, il diritto alla casa e per il blocco di sfratti e sgomberi; per tutela e salute nei luoghi lavoro e l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro; contro l’assoggettamento delle istituzioni scolastiche agli interessi delle aziende private; in difesa del diritto di sciopero; contro il coinvolgimento nella guerra in Ucraina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale nazionale in programma: gli orari di metro, bus e tram Atm
MilanoToday è in caricamento