rotate-mobile
La decisione

C'è Milan-Inter, "salta" lo sciopero della polizia locale

La decisione è arrivata dal prefetto, che ha disposto anche il divieto di somministrazione e vendita di alcolici e superalcolici in alcune zone, tra cui il centro e San Siro

È stato differito a data da destinarsi, dal prefetto di Milano Claudio Sgaraglia, lo sciopero della polizia locale di Milano, proclamato per la giornata di lunedì 22 aprile da Uil-Fpl, Cse-Flpl, Sulpl e Usb. Lo rende noto la prefettura. 

Giovedì 18 aprile si è svolto in prefettura un tentativo di conciliazione tra il Comune e i sindacati, in modo da evitare disagi nella giornata del derby Milan-Inter (che si disputerà, appunto, lunedì sera). Come è noto, l'Inter, in caso di vittoria, conquisterà matematicamente lo scudetto, con conseguenti festeggiamenti spontanei da parte della tifoseria, che inevitabilmente si riverserà nelle strade cittadine convogliando verso il centro e piazza del Duomo. Questo rende necessaria la presenza della vigilanza urbana per garantire che tutto si svolga regolarmente. Inoltre, data l'importanza del match, a San Siro è previsto il tutto esaurito, con afflusso di pubblico proveniente anche da fuori Lombardia fin dalla mattina. 

"Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica - si legge nella nota della prefettura - ha valutato che risultano imprescindibili, sia presso lo stadio sia presso l’intero territorio comunale, i servizi di competenza della polizia locale, la cui assenza, oltre a non garantire una adeguata gestione di tutti gli eventi che si terranno nella giornata del 22, comporterebbe un totale annullamento della presenza di equipaggi deputati al controllo del territorio, con il conseguente venir meno di personale preposto alla prevenzione e repressione dei reati, con grave pregiudizio per l’ordine e la sicurezza pubblica".

Nella stessa data, peraltro, sono previste anche altre manifestazioni, con la partecipazione di esponenti del governo, e (per via delle tensioni internazionali) i normali servizi di vigilanza nei luoghi sensibili in centro dovranno essere rafforzati. Inoltre, per la stessa data, i lavoratori di Trenord hanno proclamato uno sciopero del servizio ferroviario regionale, il che potrebbe determinare l'aumento dell'uso delle auto private come mezzo di trasporto, specialmente per i tifosi.

Bevande alcoliche

Non è tutto: il prefetto, sempre in merito al derby di calcio, ha disposto il divieto di somministrazione e vendita di bevande alcoliche e superalcoliche, nonché la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro e lattine, sia in forma fissa che ambulante, nelle zone di San Siro, centro cittadino, Corso Como, Darsena-Navigli e Sempione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è Milan-Inter, "salta" lo sciopero della polizia locale

MilanoToday è in caricamento