Scioperi

Oggi c'è sciopero generale dei trasporti: i mezzi a rischio a Milano e gli orari

I disagi coinvolgeranno esclusivamente chi viaggia con i treni e non chi usa i mezzi Atm

Scatta venerdì 23 aprile lo sciopero generale dei mezzi proclamato dal sindacato Orsa. Vediamo nel dettaglio le conseguenze che la protesta avrà sui trasporti a Milano e in Lombardia.

I disagi coinvolgeranno esclusivamente chi viaggia con i treni e non chi usa i mezzi Atm. L'adesione di questi ultimi alla manifestazione è solo "teorica" ma si astengono dal protestare perché l'azienda ha già un piano per avviare una campagna vaccinale per i dipendenti.

Lo sciopero del personale Trenord

"Si avvisa che, nella giornata di venerdì 23 aprile 2021 il sindacato Orsa ha proclamato uno sciopero dalle ore 09:00 alle ore 16:59 che potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria in Lombardia". A scriverlo nero su bianco è la società Trenord, che avverte così i suoi passeggeri della protesta.

"Il Servizio Regionale, Suburbano e il servizio Aeroportuale potranno subire variazioni e/o cancellazioni. Non sono coinvolte dallo sciopero le fasce orarie di garanzia", scrive ancora Trenord.

Gli orari dei treni per il 23 aprile 2021

"Si precisa che, arriveranno a fine corsa i treni con partenza prevista da orario ufficiale entro le ore 09:00 e che abbiano arrivo nella destinazione finale entro le ore 10:00", continua la società. "Per i soli servizi aeroportuali, nel caso di non effettuazione dei treni, potranno essere instituiti: autobus tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto T1 senza fermate intermedie (da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1)".

"Maggiori dettagli saranno disponibili seguendo gli aggiornamenti sulla circolazione dei treni in real-time tramite la nostra App o nelle pagine di direttrice del sito internet www.trenord.it. Essendo ipotizzabili ripercussioni sulla circolazione ferroviaria a conclusione dello sciopero - conclude Trenord rivolgendosi ai viaggiatori - vi invitiamo a prestare attenzione sia gli annunci sonori trasmessi nelle stazioni che alle informazioni in scorrimento sui monitor".

Lo sciopero del 23 aprile: mezzi Atm non a rischio

Secondo quanto riportato sul sito del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, i ferrovieri potranno incrociare le braccia tra le 9.01 e le 16.59 mentre i mezzi di trasporto locale rischiano di fermarsi per 4 ore a partire dalle 17 a livello nazionale.

A Milano, Atm, appunto, dovrebbe funzionare regolarmente perché il sindacato territoriale, pur comprendendo le ragioni della protesta nazionale, avrebbe accettato di buon grado l'annuncio dell'azienda  che punta a vaccinare i suoi 10mila dipendenti nelle sedi proprie. La società di proprietà di Palazzo Marino ha accolto l’invito di Confindustria e Assolombarda e partirà con la campagna di adesione tra i suoi dipendenti già dalla seconda metà di aprile attraverso una piattaforma telematica interna.

La decisione è della segreteria provinciale meneghina, che ha comunque sottolineato di condividere le ragioni della protesta, che punta a ottenere l'immediata vaccinazione del personale che lavora sui mezzi pubblici. Come spiegato dal sindacato Orsa in un documento, infatti, questo sciopero generale serve per rivendicare "l’immediata vaccinazione del personale che opera nel settore dei trasporti ovvero l’inserimento nel piano vaccinale covid 19 del settore trasporti tra le categorie individuate che assicurano servizi essenziali".

Sciopero anche a Malpensa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi c'è sciopero generale dei trasporti: i mezzi a rischio a Milano e gli orari

MilanoToday è in caricamento