Scioperi

Sciopero trasporto aereo: il 26 luglio stop di controllori e personale di volo

Giornata difficile per chi deve viaggiare usando l'aereo

Quella di lunedì 26 luglio non è una giornata facile per chi deve viaggiare usando l'aereo: dalle 8 alle 20 sono previsti due scioperi a livello nazionale, indetti dalle sigle sindacali Unica e Ugl-Ta. E poi presso il Centro di Controllo d'Area di Milano c'è uno sciopero indetto dalle sigle sindacali FiltCgil, Ugl-Ta e Unica. Lo comunica Enav. Nella stessa giornata, dalle 13 alle 17, sono previsti altri scioperi a livello locale in tutta Italia.

Le manifestazioni rigurdano anche i lavoratori di Emirates, che scioperano dalle 10 alle 14. Manifesteranno davanti all’ambasciata degli Emirati Arabi Uniti a Roma. "Emirates è una delle aziende più profittevoli nel panorama del trasporto aereo mondiale, ma in Italia ha unilateralmente avviato una procedura di cessione di ramo d’azienda con dichiarazione di esuberi e contestuale trasferimento della sede da Roma a Milano", spiega Fit-Cisl.

"È legittima la rabbia delle lavoratrici e dei lavoratori italiani della compagnia i quali, insieme alla Fit Cisl, scioperano e protestano contro le azioni messe in campo dall’azienda che, pur utilizzando incentivi e ammortizzatori sociali, decide di ridimensionare l’attività attraverso chiusure e cessione di attività, adducendo motivazioni palesemente in contrasto con la situazione attuale del vettore. È inaccettabile - concludono - scoprire che l’architettura di questa nuova “organizzazione” venisse pianificata e realizzata con congruo anticipo, tenendo all’oscuro i lavoratori e il sindacato, mentre contestualmente ai tavoli di trattativa venivano rilasciate differenti dichiarazioni e si chiedevano gli ammortizzatori sociali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero trasporto aereo: il 26 luglio stop di controllori e personale di volo

MilanoToday è in caricamento