rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Tutte le info

Lo sciopero dei treni continua: anche oggi rischio caos nelle stazioni

Anche quella di venerdì 1 dicembre sarà una giornata di disagi per i viaggiatori

Dopo il caos nelle stazioni di giovedì 30 novembre, anche venerdì 1 dicembre sarà una giornata di sciopero dei treni. Il rischio che i disagi per i passeggeri si moltiplichi è davvero molto concreto.Le sigle Cat, Cub Trasporti, Sgb e Usb Lavoro Privato hanno proclamato infatti uno sciopero nazionale del personale del gruppo Fs Italiane dalle ore 21 del 30 novembre (giovedì) alle ore 21 del 1° dicembre 2023.

Potrebbero esserci disagi per Frecce, Intercity e treni regionali. Venerdì, infine, con Campania, Puglia, Basilicata e Calabria si conclude il ciclo di scioperi proclamati da Cgil e Uil.

Trenitalia conferma sul suo sito che "dalle ore 21 del 30 novembre alle 21 del 1° dicembre 2023 i treni possono subire cancellazioni o variazioni, per uno sciopero nazionale del personale del Gruppo FS e Trenord. Sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6 alle 9 e dalle ore 18 alle 21 (come da orario ufficiale Trenitalia e Trenord). L'agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione". Conviene quindi informarsi preventivamente su collegamenti e servizi attraverso l'app Trenitalia/Trenord, il numero verde gratuito 800 89 20 21, oltre che nelle biglietterie e presso il personale di assistenza clienti.

Gli orari dei treni Trenord

Sullo sciopero in atto, la compagnia Trenord ha pubblicato una nota: "A causa dei gravi eventi lesivi della sicurezza e dell'incolumità dei lavoratori, in relazione all'incidente ferroviario avvenuto martedì 28 novembre sulla linea ferroviaria Taranto-Sibari-Catanzaro, sono stati proclamati diversi scioperi, nelle fasce orarie comprese dalle ore 9:01 di giovedì 30 novembre alle 21 di venerdì 1° dicembre, ai sensi dell’art. 2 comma 7 legge 146/90 e s.m.i. del trasporto ferroviario, viaggiatori e merci. Pertanto, il Servizio Regionale, Suburbano, la Lunga Percorrenza di Trenord e il Servizio Aeroportuale, potranno subire variazioni e cancellazioni".

"Saranno in vigore le consuete fasce orarie di garanzia, dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21, durante le quali viaggeranno i treni compresi nella lista dei "Servizi Minimi Garantiti", conclude l'azienda dei treni lombardi.

Salvini: "Scene indegne e inaccettabili nelle stazioni italiane"

Il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Matteo Salvini intanto si scaglia contro lo sciopero di otto ore di giovedì nelle ferrovie: l'adesione è stata stellare, i disagi per i pendolari pesanti. "Scene indegne e inaccettabili nelle stazioni italiane, con ritardi, treni cancellati e lunghe code di cittadini esasperati" denuncia il leghista. Il blocco dalle 9 alle 17, dopo l'incidente in Calabria che ha causato 2 vittime, per chiedere sicurezza sul lavoro, ha coinvolto soprattutto i treni regionali.

"La categoria non è più disponibile a rischiare la vita per il mancato adeguamento e ammodernamento delle infrastrutture ferroviarie e stradali" dicono i sindacati "scusandosi" per i disagi.

Sciopero dei treni da e per la Francia

Non è tutto. Dalle ore 19 del 30 novembre alle ore 8 del 2 dicembre 2023, i treni da/per la Francia possono subire ritardi, variazioni e cancellazioni per uno sciopero del gestore infrastruttura francese SNCF (Société Nationale des Chemins de fer Français). Sulla linea Ventimiglia – Breil – Limone la circolazione dei treni è sospesa venerdì 1° dicembre fino alle ore 13:17.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero dei treni continua: anche oggi rischio caos nelle stazioni

MilanoToday è in caricamento