Treni in tilt per lo sciopero, 'esulta' il sindacato: "Trenord deve iniziare a rispettare i lavoratori"

Orsa rivendica "un'adesione altissima" allo sciopero e "avvisa" Trenord. Tutti i dettagli

La gioia per le "altissime adesioni" e un sassolino tolto dalla scarpa contro l'azienda, che "ha messo in campo tutte le iniziative possibili per sminuire l'azione di protesta dei lavoratori". Orsa Ferrovie esulta per la buona riuscita - dal loro punto di vista - dello sciopero ferroviario dell'8 gennaio, che in effetti ha completamente mandato in tilt la circolazione dei treni a Milano e nel resto della Lombardia

Alle 13, durante l'agitazione - la quinta in pochi mesi - la sigla sindacale ha pubblicato un comunicato ufficiale quasi a voler rispondere a Trenord che nei giorni scorsi aveva attaccato Orsa proprio per la proclamazione dello sciopero

"Rispettare il contratto di lavoro"

"I ferrovieri di Trenord, con l'alta adesione allo sciopero odierno, stanno dimostrando all'azienda che i problemi esistono e sono sentiti da tutti i lavoratori. Trenord, e tutto il suo management, deve prendere atto che vanno affrontate e risolte le varie problematiche denunciate - si legge nella nota -. L'azienda Trenord, e tutti i suoi dirigenti, deve iniziare a rispettare il contratto di lavoro e gli accordi sindacali siglati in questi anni così come non può continuare a rimandare il rinnovo di un contratto scaduto ormai da cinque anni".
 
"I lavoratori di Trenord stanno scioperando per il proprio futuro. Rivendicano il miglioramento della propria vita lavorativa, sia in termini normativi che economici, al pari del perfezionamento del servizio ferroviario in Lombardia che deve essere eccellente", hanno chiarito dal sindacato. 

"Leggi stuprate da Trenord"

E ancora: "I lavoratori di Trenord pretendono il rispetto delle leggi e della Costituzione che costantemente vengono stuprate da una dirigenza arrogante e sorda rispetto alle esigenze sia del personale che degli utenti. Oggi la dirigenza di Trenord deve prendere atto che i propri dipendenti sono stanchi e delusi. È necessario cambiare ed in fretta. È prioritario riaprire i tavoli di confronto sulla base del rispetto di quanto già convenuto con le organizzazione sindacali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E se questo non accadrà, hanno giurato dal sindacato, la strada sarà sempre quella della protesta. "Oggi l'alta adesione alla sciopero è la risposta a chi ancora si dimostra sordo alle rivendicazioni dei lavoratori ed ancora non ha capito il malessere presente all'interno della società. Lo sciopero è e sarà sempre l'estrema ratio all'interno di un percorso conflittuale con le aziende e ci dispiace che a farne le spese siano i pendolari ed utenti lombardi, ma - ha concluso Orsa - senza azioni tangibili saremo costretti a mettere in campo ancora tutte le iniziative possibili al fine di tutelare tutti i lavoratori". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 192 guariti, 15 nuovi positivi a Milano città

  • H&M chiude a Milano, lavoratori trasferiti ad Ancona (e non solo): "Non ci fanno rientrare"

  • Lascia la fidanzata a terra dopo incidente in scooter, denunciato per omissione di soccorso

Torna su
MilanoToday è in caricamento