rotate-mobile
Cronaca Città Studi / Via Luigi Mangiagalli

Il rapinatore inseguito e "arrestato" dai passanti dopo aver aggredito una donna

In manette un 20enne che aveva appena scippato una 53enne

Senza pensarci due volte, hanno risposto alla richiesta d'aiuto della vittima. In due, dopo aver dato l'allarme alle forze dell'ordine, si sono messi sulle tracce di quel giovane in fuga e lo hanno raggiunto e bloccato. Un ragazzo di 20 anni, un marocchino senza precedenti ma irregolare in Italia, è stato arrestato martedì mattina a Milano con l'accusa di tentata rapina dopo aver aggredito una 53enne all'angolo tra via Colombo e via Mangiagalli. 

Ad allertare il 112, pochi minuti prima delle 10, è stato il custode di uno stabile di via Mangiagalli, che ha sentito la vittima chiedere aiuto urlando "fermatelo, fermatelo". Il portinaio ha poi visto la signora a terra che indicava un ragazzo che scappava, inseguito da un secondo giovane. A quel punto lui stesso si è messo sulle tracce del fuggitivo, che è stato fermato a poche centinaia di metri di distanza. 

Il 20enne è stato quindi ammanettato dagli agenti delle volanti, che addosso gli hanno trovato anche due cellulari, due dei quali risultati rubati il giorno precedente a Voghera. Proprio per i telefoni il giovane risponde anche dell'accusa di ricettazione. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore inseguito e "arrestato" dai passanti dopo aver aggredito una donna

MilanoToday è in caricamento