rotate-mobile
Cronaca Cagnola / Via Jacopino da Tradate

I passanti che bloccano il rapinatore subito dopo lo scippo

In manette un 35enne. In pochi minuti ha messo a segno due scippi

Non aveva fatto i conti con i testimoni. Un uomo di 35 anni, un cittadino marocchino con precedenti e irregolare in Italia, è stato arrestato giovedì sera a Milano con l'accusa di rapina impropria dopo aver messo a segno due scippi in pochi minuti prima che alcuni passanti lo bloccassero. 

L'allarme è scattato alle 23, quando i carabinieri del Radiomobile sono intervenuti in via Lancetti dove era stato appena derubato un 53enne cinese, a cui erano stati strappati una collanina e la fede. I militari si sono messi subito sulle tracce dell'uomo e poco dopo è arrivata una seconda chiamata da via Jacopino da Tradate, a un paio di chilometri di distanza, dove era stato segnalato un secondo furto ai danni di una 46enne ucraina, a cui era stato rubato il telefono. 

La firma sui due blitz, hanno accertato i militari, era proprio quella del 35enne, che però dopo il secondo colpo è stato immobilizzato da alcuni cittadini che si trovavano in strada, nonostante il suo tentativo di spintonarli via per guadagnarsi la fuga. Perquisito dai carabinieri, l'uomo è stato trovato in possesso di due carte prepagate e un iPad, tutti risultati rubati, motivo per cui deve rispondere anche dell'accusa di ricettazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I passanti che bloccano il rapinatore subito dopo lo scippo

MilanoToday è in caricamento