rotate-mobile
Cronaca

Ragazza scomparsa a Milano: "Costretta a prostituirsi"

L'appello su Facebook. La ragazza è romena ed è in Italia dal 10 giugno: sue tracce a Milano

Arrivata in Italia, non ha più dato notizia di sé e potrebbe essere costretta alla prostituzione. Gira da qualche giorni su Facebook il disperato appello di una ragazza romena che chiede aiuto per ritrovare la sorella, che sarebbe scomparsa dalla circolazione mentre era in Italia. La giovane scomparsa, Vasilica Frasinescu, ha 27 anni, è di Bucarest e non dà notizie di sé dal 10 giugno, quando è arrivata nel nostro Paese. 

Da quella data non risponde più né al telefono né online ai suoi familiari. La sorella Alexandra ha diffuso alcune fotografie, una delle quali la ritrae in piazza San Babila, segno del suo passaggio sicuro nel capoluogo lombardo. Ma Vasilica potrebbe anche essere invece a Firenze. 

Segni particolari: due tatuaggi con i nomi delle sue due bimbe. Alexia e Andreea. La sorella sembra sicura di quanto è accaduto: «E' stata picchiata - scrive - dal suo fidanzato e costretta a prostituirsi». L'appello si conclude con la richiesta a chiunque la vedesse di contattare le forze dell'ordine italiane, che sono già state avvisate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza scomparsa a Milano: "Costretta a prostituirsi"

MilanoToday è in caricamento