rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Basiano / Via Roma

Scontri a Basiano del 2012, assolto l'unico processato

Ora si valuteranno le posizioni dei carabinieri che arrestarono 20 manifestanti, ex dipendenti di una cooperativa

E' stato assolto con formula piena l'unico processato per gli scontri di Basiano del giugno 2012 tra ex dipendenti di una cooperativa e le forze dell'ordine. In quella occasione furono arrestati venti manifestanti. All'origine dei fatti, un presidio organizzato da ex dipendenti della cooperativa Almagroup licenziati, davanti alla sede della Gartico.

La Gartico aveva deciso d'interrompere il rapporto di fornitura di facchinaggio con la Almagroup che, di conseguenza, aveva licenziato i suoi dipendenti. Le forze dell'ordine avevano cercato di forzare il presidio e ne erano nati violenti tafferugli con una trentina di feriti.

Il giudice penale ha inviato alla procura gli atti del processo (e in particolare un filmato) per valutare ora eventuali ipotesi di reato a carico dei carabinieri impegnati quella mattina a Basiano e che avevano eseguito gli arresti dei manifestanti. Nel filmato, infatti, si vedrebbe l'egiziano assolto mentre riceve numerose manganellate sul corpo e anche diversi calci, fino a rimanere per terra ferito. Così riferiscono i legali dell'uomo.

L'egiziano ora assolto era stato scarcerato dal tribunale di Milano il giorno dopo, mentre per gli altri erano stati disposti o i domiciliari o l'obbligo di firma, tutte misure poi annullate dal tribunale del riesame secondo cui occorreva considerare "l'episodicità della condotta contestata agli indagati".

Per gli altri 19 le indagini sono ancora aperte. Si tratta di 13 egiziani, 5 pakistani e un marocchino, accusati di  violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti, lesioni e lancio di oggetti pericolosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri a Basiano del 2012, assolto l'unico processato

MilanoToday è in caricamento