Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Scontri Inter Napoli: multe fino a 40mila euro per chi non rispetta il Daspo del questore

Per il momento sono 28 gli ultras indagati dalle forze dell'ordine. Tutti i dettagli

A seguito degli scontri tra ultras in via Novara a Milano che hanno preceduto l’incontro di calcio Inter Napoli del 26 dicembre 2018 (video), con il conseguente decesso di un ultras, la Questura di Milano, d’intesa con l’Autorità Giudiziaria, ha svolto un’attività di indagine che ha consentito di individuare subito nove ultras interisti resisi protagonisti dell’aggressione agli ultras del Napoli e di arrestarne sei, tre dei quali nell’immediatezza e tre nei giorni successivi e di indagare ad oggi 28 ultras coinvolti negli scontri.

Video inedito: ecco Dede dopo essere stato travolo

Il giorno successivo, 27 dicembre, il Questore di Milano Marcello Cardona ha emesso d’urgenza nei confronti di sette ultras interisti  Daspo di cui cinque della durata di otto anni e uno della durata di cinque anni con obbligo di presentazione alla polizia giudiziari e infine uno per la durata di cinque anni ma senza obbligo di firma. Il 24 gennaio è stato emesso un Daspo con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di un ultras interista.

Parla la madre del ragazzo morto: "Basta"

Inoltre, nella seconda metà di gennaio, a seguito degli ulteriori sviluppi delle indagini che hanno permesso di individuare e identificare altri partecipanti agli scontri, il Questore di Milano ha emesso nei confronti di ultras napoletani n. 14 provvedimenti Daspo d’urgenza di cui dodici semplici per tre anni e duecon obbligo di presentazione per cinque anni.

Tutti i provvedimenti elencati sono stati tutti estesi, ai sensi dell’art. 6 legge 401/89, anche alle competizioni calcistiche internazionali (champions league, europa league, supercoppa europea, coppa intercontinentale ed altre).

Ciccarelli ammette: "Io c'ero"

Quelli aggravati dall’ulteriore prescrizione dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziari prevedono che i destinatari si presentino alla firma presso gli Uffici di Polizia, mezz’ora dopo l’inizio e mezz’ora prima della fine di ogni partita di calcio delle squadre F.C. Internazionale e del Napoli. I provvedimenti emessi hanno una durata di cinque anni per i soggetti daspati per la prima volta e di otto anni per chi è già stato colpito da analogo provvedimento, alla luce della pericolosità espressa dagli autori desunta sia dalla violenza dell’episodio che dalla recidività.

Tra gli indagati: ci sono nomi noti

Sempre nella seconda metà di gennaio, nei confronti di altri ultras interisti, sono state emesse cinque comunicazioni di avvio al procedimento amministrativo, finalizzate all’emissione di altrettanti Daspo. Alla data odierna sono ventidue i provvedimenti Daspo emessi dal Questore di Milano. Inoltre i cinque procedimenti amministrativi avviati porteranno il numero totale dei provvedimenti a ventisette. Si precisa che la pena in caso di violazione del divieto di accesso o della prescrizione dell’obbligo di presentazione è la reclusione da uno a tre anni e una multa da 10 mila euro a 40 mila euro più un nuovo Daspo della durata non inferiore ad anni 5 con obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri Inter Napoli: multe fino a 40mila euro per chi non rispetta il Daspo del questore

MilanoToday è in caricamento