Cronaca

Ci sono stati scontri fuori dalla Fedex di Peschiera Borromeo

È successo nella mattinata di giovedì. Le forze dell'ordine hanno cercato di disperdere i lavoratori in sciopero che avevano bloccato i cancelli dell'azienda per far entrare alcuni camion

Tafferugli fuori dalla dalla Fedex di Peschiera Borromeo nella mattinata di giovedì 29 aprile dove, dal pomeriggio di mercoledì, è in atto un presidio permanente di circa 70 lavoratori della Tnt-Fedex di Piacenza. I facchini emiliani — che rischiano di perdere il posto dopo che l'azienda ha deciso di chiudere lo stabilimento e trasferire tutto in Lombardia — hanno cercato di bloccare i camion in entrata e in uscita dai capannoni, ma polizia e carabinieri (in assetto antisommossa) hanno scortato i mezzi disperdendo i manifestanti.

Durante le cariche una funzionaria della Digos e un carabiniere sono rimasti lievemente contusi e trasportati in codice verde al pronto soccorso dell'ospedale di San Donato Milanese. Non è chiaro se ci siano feriti anche tra i manifestanti.

Nella serata di mercoledì, hanno precisato da via Fatebenefratelli, si era verificato un intervento del servizio d'ordine per consentire l'accesso allo stabilimento di alcuni camion che trasportavano merci.

Il picchetto davanti alla Sede di Fedex

Il presidio permanente davanti alla sede di Peschiera Borromeo va avanti dal pomeriggio di mercoledì. I lavoratori di Piacenza, tuttavia, stanno manifestando da oltre un mese dopo la notizia di 300 esuberi sul polo di emiliano. Secondo i sindacati "Non è crisi, i volumi vengono spostati da Piacenza ad altri magazzini per cui il lavoro ci sarebbe", ha detto Alessandro Zadra, coordinatore Provinciale Si Cobas Milano. "È un tentativo di aumentare la flessibilità e la precarietà nel mondo del lavoro introducendo lavoratori interinali al posto di lavoratori più stabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ci sono stati scontri fuori dalla Fedex di Peschiera Borromeo

MilanoToday è in caricamento