Cronaca

Scritte omofobe in Bocconi, la condanna di Giovanardi

«Il mondo è pieno di imbecilli». Commenta così il sottosegretario Giovanardi le scritte omofobe comparsi all'Università Bocconi di Milano

«Il mondo è pieno di imbecilli, è un dato di fatto. Imbecilli che violentano le donne, compiono atti di razzismo verso gli immigrati, prendono in giro persone con handicap. Vanno isolati sia i violenti che gli imbecilli che scrivono queste cose sui muri». Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi, incalzato dai giornalisti sulle scritte omofobe apparse all'università Bocconi di Milano. Giovanardi è intervenuto stamani a una conferenza stampa a Palazzo Chigi sul consumo di droghe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte omofobe in Bocconi, la condanna di Giovanardi

MilanoToday è in caricamento