rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Primo giorno di scuola, quasi mille cattedre senza docente

I neo assunti possono, per un anno, preferire una supplenza vicina a casa senza perdere il posto a Milano. Risultato: si cercano mille supplenti sotto la Madonnina

Lunedì 14 settembre è il primo giorno di scuola in Lombardia. Ma un migliaio di cattedre in provincia di Milano sono vuote, così come diversi presidi. Parte quindi la caccia ai supplenti. E questo nonostante la "buona scuola", il piano di assunzioni predisposto dal governo Renzi, che ha fatto molto discutere. Il "nodo" è il fatto che non pochi docenti provenienti dal sud non hanno accettato il trasferimento a Milano. Grazie anche al fatto che, se neo assunti, possono preferire per un anno una supplenza vicino a casa senza perdere il posto.

Primo problema, quello dei disabili: secondo la Ledha, associazione "storica" per l'assistenza ai diversamente abili, non ci sono centinaia di insegnanti di sostegno. Ma non è l'unico. Sembrano per esempio impossibili da trovare i docenti di matematina nelle scuole medie. Alla firma di sabato 12 settembre si sono presentati in tre su trentasei convocati (che avevano accettato il posto a Milano) e su duecento posti vacanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo giorno di scuola, quasi mille cattedre senza docente

MilanoToday è in caricamento