rotate-mobile
Cronaca Opera / Via Noverasco

Scuola Italo Calvino di Noverasco (Opera): proteste degli studenti

Laboratori ridotti ad aule normali, finestre a rischio crollo, infiltrazioni di acqua, muffe e umidità. Gandolfi (Idv): "Interrogazione all'assessore provinciale"

Gli studenti dell'Italo Calvino di Noverasco (Opera) hanno protestato martedì 26 mattina contro le condizioni di degrado della loro scuola, un istituto tecnico agrario e liceo scientifico costruito circa trent'anni fa che soffre di problemi strutturali soprattutto a causa di infiltrazioni d'acqua.

Riferisce un rappresentante degli studenti che dal soffitto della palestra, ma anche di alcune aule, c'è "notevole infiltrazione di acqua piovana": umidità e muffa di conseguenza. Ma non basta: sempre secondo i ragazzi, le porte di sicurezza delle aule si aprono a fatica, alcune sono senza maniglie e in vari punti dell'edificio l'intonaco interno cade a pezzi.

Inoltre alcune finestre non si possono aprire per il serio rischio che crollino. "La palestra - continuano gli studenti - si allaga quando piove molto", e - come se non bastasse - ci sono problemi anche sul riscaldamento. Mancano infine adeguate strutture didattiche, come i laboratori in gran parte convertiti ad aule scolastiche normali.

Sulla vicenda dell'istituto scolastico è intervenuto Luca Gandolfi, capogruppo Idv in provincia. "E' sconcertante apprendere che gli studenti siano costretti a studiare in un ambiente degradato, malsano e poco sicuro". L'esponente di opposizione promette una interrogazione all'assessore Marina Lazzati per capire quali sono gli interventi previsti. "La giunta - conclude Gandolfi - ha il dovere di ripristinare le condizioni di igiene e sicurezza idonee allo studio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Italo Calvino di Noverasco (Opera): proteste degli studenti

MilanoToday è in caricamento