Cronaca Ortles / Via Vallarsa

Il tetto della scuola assorbe la pioggia come una spugna: 300 bambini a casa

Succede nell'Istituto Comprensivo Marcello Candia, nel plesso di via Vallarsa. Limonta: "Se ci vengono segnalate situazioni di criticità noi verifichiamo immediatamente e nel caso fosse necessario e ci fosse un solo dubbio sulla sicurezza, chiudiamo subito la scuola"

Acqua, tanta acqua infiltrata nel tetto della scuola. Al punto che la copertura si è avvallata in modo chiaramente pericoloso. Con il risultato che circa 300 bambini da martedì sono parcheggiati a casa in attesa del nuovo plesso messo a disposizione dal Comune di Milano: adeguato in fretta e furia per ricevere i nuovi e inaspettati ospiti.

Nella Milano dei grattacieli le scuole si allagano ancora

È successo ancora e questa volta a pochissimi giorni dall'inizio dell'anno scolastico. I piccoli studenti dell'Istituto Comprensivo Marcello Candia, quelli del plesso di via Vallarsa in zona Porta Romana, dovranno cambiare scuola perché, dopo un weekend di temporali diffusi in città, la pioggia ha trasformato il tetto in una trappola pronta a scattare. Nel corso della settimana, i bambini saranno 'destinati' alla struttura di via Oglio, che fino a lunedì ospitava i bimbi della materna.

Il tam tam tra i genitori: "È crollato parte del tetto"

Il tam tam della notizia ha creato agitazione soprattutto tra i genitori. Nei messaggi circolati nelle chat qualcuno parlava addirittura di "crollo di una parte del tetto". Un evento smentito dall'assessorato all'Edilizia Scolastica di Palazzo Marino, affidato a Paolo Limonta. "In seguito a delle infiltrazioni - hanno rivelato a MilanoToday - i tecnici intervenuti hanno individuato degli avvallamenti in copertura. Un'analisi effettuata all'interno, rimuovendo il controsoffitto ha fatto emergere un movimento di una parte degli elementi del tetto che potrebbe compromettere la sua funzionalità".

Per ripristinare la situazione il prima possibile già martedì è stata fatta un'analisi con lo strutturista e si è deciso di intervenire immediatamente con un'impresa di manutenzione ordinaria. "Saranno necessarie ancora delle verifiche, ma l'ipotesi è che per questo intervento siano necessari alcuni mesi di lavoro", hanno specificato dal Comune. Il tetto che si è trasformato in spugna, a quanto emerso, non era stato toccato da alcun tipo di lavoro di ristrutturazione negli ultimi anni. Gli ultimi operai entrati nel plesso scolastico di via Vallarsa avevano fatto i lavori per ottenere il Certificato di prevenzione incendi (Cpi). 

Nel frattempo insieme al dirigente scolastico, Marco Ortu, e al Settore educazione si è provveduto a cercare un edificio in zona che potesse ospitare i bambini. E si è trovata la soluzione di via Oglio 20. "Noi siamo responsabili e se ci vengono segnalate situazioni di criticità noi verifichiamo immediatamente e nel caso fosse necessario e ci fosse un solo dubbio sulla sicurezza, chiudiamo subito la scuola", le parole in merito dell'assessore Limonta.

La scuola di via Vallarsa chiusa e gli studenti spostati in via Oglio

Un messaggio rivolto soprattutto ai genitori preoccupati. Gli stessi che sono stati avvisati da una circolare firmata da Ortu: "Si informa che in seguito a sopralluogo dei tecnici del Comune nel plesso di Vallarsa in mattinata e nel primo pomeriggio di lunedì 20 settembre è stata predisposta la chiusura del plesso per permettere di effettuare lavori urgenti di ristrutturazione. Durante tali lavori il Comune ha deciso di spostare tutte le classi in via Oglio 20". 

"In settimana - stando a quanto contenuto nella comunicazione - verrà organizzata una riunione allargata con il Consiglio di istituto, tecnici del Comune, rappresentanti dei genitori per fornire ulteriori informazioni. Questa settimana verrà fatto il trasloco degli arredi da parte del Comune e pertanto da domani (martedì, ndr) i ragazzi resteranno a casa". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tetto della scuola assorbe la pioggia come una spugna: 300 bambini a casa

MilanoToday è in caricamento