Cronaca

Dirottò e incendiò lo scuolabus con 50 bambini, ridotta in Appello la condanna

L'autista sconterà 19 anni e non più 24

Ridotta in Appello la condanna per Ousseynou Sy, l'autista di bus che nel mese di marzo del 2019 dirottò un mezzo con a bordo circa cinquanta alunni di una scuola media di Crema imboccando la Paullese e venendo bloccato dai carabinieri all'altezza di San Donato Milanese. L'uomo, a quel punto, incendiò l'autobus. I bambini si salvarono grazie all'intervento dei militari.

La Corte d'Appello di Milano ha ridotto la condanna a 19 anni rispetto ai 24 comminati in primo grado. Questo perché il reato di lesioni (senza aggravante della premeditazione) è stato assorbito da quello di attentato con finalità di terrorismo. La procura aveva chiesto la conferma della condanna a 24 anni. Infine è stato deciso di escludere il Ministero della Pubblica Istruzione dalla responsabilità civile. Su questo punto alcuni legali delle famiglie hanno già annunciato ricorso in Cassazione.

Quel terribile giorno, durante il viaggio in pullman lungo la Paullese, due ragazzi riuscirono ad avvertire i propri genitori e le forze dell'ordine con un cellulare. Grazie a questo, i carabinieri poterono intervenire. Nel frattempo l'autista aveva legato con le fascette da elettricista i polsi dei ragazzi e delle ragazze nonché di alcuni docenti al seguito; fermato il pullman, aveva poi cosparso del liquido infiammabile e aveva dato fuoco. Ma prima che le fiamme prendessero il sopravvento, i carabinieri erano riusciti a fare scendere tutti dal mezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dirottò e incendiò lo scuolabus con 50 bambini, ridotta in Appello la condanna

MilanoToday è in caricamento