rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Montenapoleone / Piazza Filippo Meda

Disabile e senza gambe, anziano costretto a chiedere l’elemosina

A costringerlo a mendicare era il cugino, un sessantacinquenne, che ogni mattina lo accompagnava in piazza Meda, in zona quadrilatero della moda, e poi si faceva consegnare i soldi. L'uomo è stato denunciato

Lo accompagnava lì, nel cuore del quadrilatero della moda, e lo costringeva a mendicare. Sfruttava la sua invalidità per fare leva sulla sensibilità dei turisti e incassare di più. 

Era diventato un vero e proprio “uomo da sfruttare” un settantacinquenne disabile senza gambe, costretto da suo cugino - un sessantacinquenne romeno - a chiedere l’elemosina in piazza Meda. 

Venerdì, i carabinieri sono entrati in azione e hanno osservato a lungo il disabile, impegnato a chiedere i soldi ai turisti sotto il sole cocente. A fine giornata, i militari hanno notato come l’anziano venisse strattonato e aggredito da un secondo uomo. 

A quel punto, gli uomini dell’arma si sono avvicinati e sono riusciti a ricostruire la storia di sfruttamento e sopraffazione. Il sessantacinquenne è stato denunciato con le accuse di violenza privata e abbandono di incapace. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabile e senza gambe, anziano costretto a chiedere l’elemosina

MilanoToday è in caricamento