rotate-mobile
Cronaca Turro / Via Tofane

Senzatetto dai tunnel della Centrale al Naviglio Martesana, e la Lega protesta

Dopo le operazioni di sgombero forzato da parte della polizia locale si sono spostati sulla Martesana

Milano è diventata "una tendopoli a cielo aperto", secondo il consigliere comunale della Lega Samuele Piscina, riferendosi ai bivacchi recentemente apparrsi lungo il naviglio Martesana, in via Tofane. "Lungo una delle ciclopedonali più suggestive della nostra città", aggiunge. Secondo l'esponente leghista, si tratta delle persone "timidamente allontanate" dalla polizia locale dai sottopassi della stazione Centrale.

"In alcune occasioni", aggiunge Piscina, "i passanti sono stati inseguiti e molestati, soprattutto donne". E poi l'area della ciclopedonale "utilizzata ormai come bagno pubblico" con escrementi sui marciapiedi e consumo di alcol. Poi l'affondo all'assessore alla sicurezza Marco Granelli, definito "ancora una volta incapace di svolgere il proprio incarico". E ancora: "Milano rimane fanalino di coda per sicurezza e degrado".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senzatetto dai tunnel della Centrale al Naviglio Martesana, e la Lega protesta

MilanoToday è in caricamento