menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperto il tesoro dei narcos: sequestrati 15 milioni di euro nascosti dietro un 'finto' muro

In manette tre uomini, tutti ritenuti parte di un traffico internazionale di stupefacenti

Una montagna di soldi. Letteralmente. La polizia ha sequestrato a Milano 15 milioni di euro, tutti in contanti, durante un'operazione contro il narcotraffico ribattezzata "Flashback". 

Il blitz è scattato all'alba di lunedì, con il coordinamento della direzione distrettuale antimafia, e ha messo nel mirino - fanno sapere da via Fatebenefratelli - "noti narcotrafficanti" e "altri soggetti a loro legati" storicamente presenti nel capoluogo lombardo e in tutta la regione. Il gruppo, sempre secondo quanto reso noto dalla Questura, sarebbe parte di "un ingente traffico internazionale di hashish" che sarebbe stato fatto arrivare dall'estero e poi spacciato "nel territorio milanese e in tutto il centro e nord Italia". 

Il tesoro dei narcos è stato trovato all'interno di un'intercapedine ricavata tra un muro artificiale e il muro perimetrale di un'abitazione. Lì dietro gli agenti hanno scoperto 28 scatoloni al cui interno c'erano i 15 milioni di euro suddivisi in banconote di vario taglio, dai 20 ai 500 euro. Altri 167mila sono invece stati sequestrati in una cassaforte e all'interno di un'officina per auto. Stando alle prime informazioni, al termine del blitz tre persone sono finite in manette. 

L'indagine, ecco a chi appartenevano i 15 milioni di euro e che fine faranno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento