Arance e limoni dalla Spagna: maxi sequestro all'Ortomercato

Mancava un documento obbligatorio

Sequestrate arance spagnole (foto archivio)

Arance, mandarini e limoni dalla Spagna sono stati sequestrati all'Ortomercato di Milano. In totale il sequestro ammonta a 57 quintali di agrumi. I controlli sono stati effettuati dall'Ersaf (Ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste) ed erano finalizzati a controllare se gli agrumi avevano il "passaporto delle piante CE", un documento che tra l'altro certifica l'assenza di virus da quarantena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esercizi commerciali controllati sono stati 29. Gli ispettori, insieme alla polizia locale, hanno adottato tre ordinanze di sequestro e una di distruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, "blitz" del maltempo: attesi temporali forti, scatta l'allerta della protezione civile

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Milano, ragazza molestata fuori dall'ospedale: un 23enne arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento