menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cantiere sequestrato a Opera (Milano)

L'intervento dei carabinieri nell'ambito della stessa inchiesta che ha portato all'arresto del sindaco Antonino Nucera

Un cantiere sequestrato a Opera, comune dell'hinterland sud di Milano il cui sindaco Antonino Nucera è stato arrestato la scorsa settimana. Mercoledì i carabinieri sono intervenuti dove si stavano svolgendo i lavori per creare una passerella ciclo pedonale soprastante la Sp412 della Val Tidone nell’ambito degli accordi per il miglioramento della rete viaria dell’area.

Il sequestro eseguito dai militari è scattato in seno all’operazione denominata 'Feudum', la stessa che lo scorso 8 aprile ha portato all'arresto del primo cittadino di Opera, della dirigente dell’ufficio tecnico del Comune e di tre imprenditori del settore edile ritenuti responsabili - a vario titolo - di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e traffico di rifiuti.

L’intervento è stato effettuato nell’ambito di accertamenti tecnici, quali il carotaggio, volti a riscontrare il traffico di rifiuti ideato dagli imprenditori indagati mediante lo stoccaggio, il riutilizzo e l’interramento in aree di cantiere del Comune di Opera ed in aree agricole all’interno del Parco Sud di Milano, di circa mille tonnellate di fresato di asfalto ed altro materiale proveniente dalle lavorazioni stradali ed altri interventi appaltati dai Comuni della zona.

Nell’ambito del medesimo procedimento penale, i carabinieri hanno anche rinvenuto, all’interno dell’auto di proprietà del Comune ma in uso a Nucera, 700 mascherine chirurgiche, suddivise in 7 confezioni, e altre 10 in una confezione già aperta, della stessa tipologia, tutte risultate verosimilmente destinate alla farmacia comunale ma mai effettivamente consegnate.

Intanto il sindaco di Opera, ai domiciliari, ha sostenuto che "non c'è stato nessun favoritismo sulle mascherine - queste le sue parole durante l'interrogatorio di garanzia davanti al gip di Milano Fabrizio Filice - . Sono state date a tutta la popolazione e ai dipendenti del comune. Mia moglie ne ha ricevute 4 o 5, così come gli altri cittadini di Opera. Ed è tutto documentato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Politica

    Ddl Zan, ottomila persone all'Arco della Pace: "Approvate in fretta la legge"

  • Coronavirus

    Bollettino covid: a Milano e in Lombardia in calo i positivi e i ricoverati negli ospedali

  • Sport

    I tifosi dell'Inter accolgono la squadra campione d'Italia a San Siro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento