Cronaca

Imprenditore nei guai: la finanza gli sequestra case e attività per quasi dieci milioni di euro

È successo nei giorni scorsi, nei guai un imprenditore attivo nel settore dei metalli

Ville e attività finanziarie. Tutto per quasi dieci milioni di euro. Tutto sotto sequestro. Possedeva case e attività, ma ora è finito tutto nelle mani dello Stato: un sequestro preventivo, come previsto dal "Codice antimafia"; nei guai un imprenditore attivo nel commercio di metalli ferrosi e non ferrosi in Lombardia. 

Nel mirino delle Fiamme Gialle del comando provinciale di Milano sono finiti diversi immobili situati in provincia di Monza e Brianza, a Grosseto e Trapani. Secondo quanto emerso dagli accertamenti degli uomini della Guardia di Finanza, a partire dai primi anni 2000, l'imprenditore si sarebbe reso responsabile di diverse vicende di fraudolenta evasione fiscale (alcune già oggetto di condanna definitiva) attraverso l’emissione e l’utilizzo di false fatture.

Le indagini hanno ricostruito l’esistenza di un ingente patrimonio immobiliare, che secondo i finanzieri sarebbe sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati e all’attività economica svolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore nei guai: la finanza gli sequestra case e attività per quasi dieci milioni di euro

MilanoToday è in caricamento