rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Ristoratore quasi nullatenente scoperto con 335 mila euro

Stava portando i contanti in Cina

Era in partenza per Shangai con 335 mila euro nel suo bagaglio a mano: X.S., cinese 43enne residente a Torino, è stato "pizzicato" dalla guardia di finanza di Malpensa nel fine settimana del 31 maggio. Ed è molto probabile che si tratti di un evasore fiscale, dato che risulta titolare di un ristorante con dichiarazioni di reddito "irrisorie", così le hanno definite i finanzieri, rispetto alla somma che stava portando in patria.

162 mila euro gli sono stati sequestrati sul posto, secondo quanto prevede la legge. A X.S. verrà poi comminata una sanzione riferita alla parte eccedente i 10 mila euro, somma massima trasportabile da e per l'Italia. 

E nei primi cinque mesi del 2015 i militari hanno sottoposto a controllo quasi 2 mila passeggeri, in partenza e in arrivo, di cui quasi 500 sono risultati in violazione della norma sul trasporto di denaro contante. In particolare sono stati scoperti circa 20 milioni trasportati illegalmente, con sequestri di oltre 350 mila euro in totale e multe per quasi 200 mila euro. Nel mese di aprile, parallelamente, si è conclusa l'operazione "Flying Cash", che aveva fatto emergere un flusso costante di denaro per più di 52 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoratore quasi nullatenente scoperto con 335 mila euro

MilanoToday è in caricamento