Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Droga dello stupro comprata online e spedita per posta: il sequestro

Nel corso delle numerose operazioni è stato tratto in arresto un cittadino italiano. Ci sono state anche otto persone denunciate

La droga (foto Streetdrugs.org)

Sequestrati sei chili della "droga dello stupro" all'aeroporto di Malpensa. I militari della guardia di finanza, insospettiti dal rinvenimento di alcuni flaconi contenenti una sostanza risultata essere il noto gamma-butirrolattone (Gbl), nota appunto come droga dello stupro, hanno intensificato i controlli sulle spedizioni postali provenienti dalla Polonia e dalla Spagna destinate a cittadini italiani.

Le attività d'indagine hanno consentito di sequestrare complessivamenti circa sei chili di sostanza e di scoprire che su diversi siti online è possibile comprare la sostanza. Nel corso delle numerose operazioni è stato tratto in arresto un cittadino italiano mentre sono stati denunciati alle autorità giudiziarie otto cittadini italiani residenti principalmente nelle provincie di Milano, Foggia e Palermo. 

Utilizzato come solvente industriale per la produzione di plastica e pesticidi il Gbl, una volta assunto, viene metabolizzato dall'organismo determinando effetti simili all'ecstasy. Questa droga ha effetto in 30-45 minuti e gli effetti collaterali sono molti: dall'insufficienza respiratoria alle convulsioni, fino al coma ed alla morte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga dello stupro comprata online e spedita per posta: il sequestro

MilanoToday è in caricamento