menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trezzano Sul Naviglio, scoperti quasi 2 milioni di prodotti cinesi contraffatti

L'operazione dei carabinieri

I carabinieri della compagnia di Corsico (Milano), hanno denunciato due cittadini cinesi responsabili di avere posto in commercio e custodito oltre quasi due milioni di prodotti di fabbricazione cinese di vario genere in alcuni capannoni a Trezzano sul Naviglio. La merce contraffatta, era composta da giocattoli, elettrodomestici, materiale elettrico e casalinghi vari, riporta il marchio “China Export” (C E) anziché quello CE, traendo così in inganno il consumatore (vedi il video).

I due indagati, già noti alle forze di polizia per analoghi episodi, sono stati inoltre deferiti in stato di libertà per gli abusi edilizi riscontrati presso uno dei due capannoni usati come depositi.

L’intervento è stato eseguito insieme con la  guardia di finanza di Corsico e della polizia locale di Trezzano Sul Naviglio (MI). Gli accertamenti proseguono per stabilire la specifica provenienza delle merci e la pericolosità del materiale rinvenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento