menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicolò Pollari

Nicolò Pollari

Caso Abu Omar, prosciolti vertici Sismi: vince segreto di Stato

Secondo la Cassazione, col segreto di Stato apposto da 4 premier non si doveva nemmeno procedere penalmente

Prosciolti Nicolò Pollari, Marco Mancini e tre agenti del Sismi (il servizio segreto militare) per la vicenda di Abu Omar, ex imam che venne rapito a Milano nel 2003 dalla Cia e portato in Egitto. La decisione è della Cassazione, che in questo modo ha annullato senza rinvio la sentenza di condanna dell'Appello Bis, emessa il 12 febbraio 2013, in seguito a cui Pollari (ex direttore del Sismi) era stato condannato a dieci anni di carcere, Mancini (il suo vice) a nove e i tre agenti a sei anni ciascuno.

Il motivo dell'annullamento è che - secondo la Cassazione - l'azione penale non poteva essere nemmeno perseguita, a causa dell'apposizione del segreto di Stato da parte di quattro presidenti del consiglio italiani: Prodi, Berlusconi, Monti e Letta. Un primo processo d'appello vide il "non luogo a procedere" per gli imputati, ma la Cassazione decise per il rinvio: l'Appello Bis si concluse con la condanna. E' però intervenuto il governo italiano, sollevando un conflitto d'attribuzione accolto dalla Corte costituzionale, a gennaio, che in pratica ha dato il "via libera" alla sentenza di proscioglimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento