menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La villa sequestrata

La villa sequestrata

Commissiona rapine ad anziani lombardi: antimafia gli sequestrata villa di lusso

A procedere al sequestro dell'abitazione, ad Asti, la Direzione distrettuale antimafia di Milano

Ha fatto parte di un'associazione a delinquere che rapinava gli anziani in casa sia in Lombardia che in Veneto. Ora la Dia (Direzione Investigativa Antimafia) di Milano e i carabinieri gli hanno sequestrato la villa di lusso che aveva edificato ad Asti.

Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Torino, è scattato nei confronti di un pregiudicato attualmente detenuto e già più volte condannato per diversi reati, tra i quali la partecipazione al gruppo criminale che, fino all’anno 2015, si è reso responsabile di numerose rapine in ville e appartamenti perpetrate ai danni di persone anche in età avanzata.

I componenti dell'associazione a delinquere, tutti di etnia sinti, si spacciavano per carabinieri mostrando falsi tesserini, lampeggianti e placche per entrare nelle abitazioni delle vittime e poi impossessarsi di denaro contante, gioielli, orologi di pregio, auto, armi e dispositivi elettronici di ingente valore.

La villa sequestrata era stata costruita - in modo totalmente abusivo - negli stessi anni in cui il proprietario commissionava i delitti ai danni anche di 'fasce deboli'. Come risultato da accertamenti della Dia di Milano, dei carabinieri di Asti e della guardia di finanza, l'uomo, nonostante avesse intestata l'abitazione di lusso (del valore stimato di 300mila euro), aveva dichiarato un reddito estremamente esiguo.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento