rotate-mobile
Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Trovato (di nuovo) con una serra di marijuana in casa: "Sono malato e ho la ricetta"

L'uomo è stato arrestato per spaccio. Agli agenti ha detto di essere malato

Ai poliziotti ha giurato di essere seriamente malato. Per confermare la sua tesi ha anche mostrato una ricetta medica che sembra gli desse diritto ad avere la cannabis terapeutica. Ma di certo non ad andare in giro per la città con dosi di droga pronte per essere vendute. 

Un uomo di 43 anni, un cittadino italiano con precedenti specifici, è stato arrestato giovedì pomeriggio a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato sorpreso in possesso di oltre 100 grammi di "erba". I guai per lui sono iniziati verso le 14, quando gli agenti della Polmetro lo hanno fermato in banchina in Duomo per un normale controllo, durante il quale è stato trovato con 4 grammi di marijuana suddivisi in dosi e 20 euro in banconote di piccolo taglio. 

Inserendo il suo nome in banca dati, gli investigatori hanno scoperto che 10 anni fa era già finito in manette perché le forze dell'ordine avevano scoperto a casa sua una vera e propria serra artigianale di marijuana. Così, i poliziotti hanno raggiunto la sua abitazione - adesso vive a Muggiò, in Brianza - da dove sono effettivamente saltate fuori 4 piantine, per un totale di 127 grammi di droga. In quel momento il 43enne, che era stato arrestato già altre volte per spaccio, ha spiegato di essere malato e di seguire una cura a base di cannabis terapeutica, che però farebbe fatica a procurarsi, anche per motivi economici. Una giustificazione che, comunque, non gli ha evitato l'arresto. L'uomo sarà processato per direttissima dal tribunale di Monza. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato (di nuovo) con una serra di marijuana in casa: "Sono malato e ho la ricetta"

MilanoToday è in caricamento