Cronaca Piazza Vittorio Emanuele, 2

Scoperto un grosso laboratorio di marijuana a Melzo: tre arresti

La piantagione di marijuana nascosta nell'area industriale di Melzo, all'interno di un capannone apparentemente dismesso

Repertorio

I carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda hanno scoperto una mega piantagione di marijuana nascosta nell'area industriale di Melzo, all'interno di un capannone apparentemente dismesso, proprietà di una ditta specializzata nel confezionamento ed imballaggio per conto terzi (video della conferenza stampa).

L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di mercoledì. All’interno del locale di 300 metri quadri, i militari hanno scoperto un laboratorio clandestino per la produzione di marijuana con oltre 360 piante, apparati tecnologici per la produzione di energia elettrica, 50 lampade alogene, un complesso sistema per l’aerazione e l’irrigazione, oltre ai macchinari per l’essicazione, la raccolta ed il confezionamento dello stupefacente.

Il bilancio complessivo è di tre arrestati: I. D. di anni 40, e P. D. di anni 30, entrambi originari della provincia di Milano, così come il responsabile dell’azienda, S. A., incensurato di anni 60, residente in provincia di Bergamo.

I tre sono ritenuti responsabili di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Le piante di marijuana, prossime alla raccolta e destinate ora alla distruzione, avrebbero fruttato oltre 18 chili di stupefacente, per un valore complessivo stimato a più di 60 mila euro. Le attrezzature, del valore di circa 30 mila euro, saranno confiscate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto un grosso laboratorio di marijuana a Melzo: tre arresti

MilanoToday è in caricamento