Maltempo a Milano, violento nubifragio: esonda il Seveso, strade allagate e blackout

Chiuse le strade allagate e personale del Comune subito al lavoro per gestire la situazione

Il Seveso in via Valfurva (Stefano Indovino)

Poco dopo le 3 di notte di venerdì 15 maggio il fiume Seveso è esondato in via Valfurva, quartiere Niguarda di Milano. Il corso d'acqua sotterrato non ha retto l'ennesima ondata di piena arrivata dal nord, dopo i violenti temporali che si stanno abbattendo sull'intera Lombardia. Chiuse le strade allagate e personale del Comune subito al lavoro per gestire la situazione.

Lo speciale | Seveso, storia di un'esondazione annunciata

Grandine e blackout in diverse zone

L'allerta meteo era stata diramata fin dal pomeriggio ma il diluvio di pioggia e (in alcune zone) grandine, nonostante fosse ampiamente atteso, purtroppo ha provocato lo stesso i soliti danni in città e in tanti comuni del Milanese: allagamenti di strade, cantine e garage. Problemi di risalita delle acque nere in diverse zone allagate. A Quarto Oggiaro alcune strade sembravano fiumi in piena (video). Sono stati segnalati anche blackout in tanti quartieri della città. Al lavoro vigili del fuoco, personale MM e comunale per ripristinare la situazione.

Milano sembrava Venezia: video

Seveso esonda: "L'acqua arriva fino ad Isola"

L'assessore alla Mobilità e ai lavori pubblici, Marco Granelli, ha comunicato costantemente il monitoraggio sui livelli di Seveso e Lambro. Per comprendere la situazione, basti pensare che intorno alla mezzanotte a Cesano Maderno, il Seveso era salito di 16 cm in 15 minuti, a Niguarda in via Valfurva 86 cm in 10 minuti, 8 cm al minuto. Questo nonostante l'onda di piena da nord, fosse stata deviata in parte considerevole dal canale scolmatore di Palazzolo, potenziato nell'ultimo periodo. "E poi dicono che le vasche non servono", lo sfogo di Granelli. Alle 3.10, il Seveso non ha retto.

L'acqua 'esplode' dai tombini: video

L'esondazione del Seveso è stata particolarmente intensa. L'acqua, che ha continuato a uscire a lungo, ha raggiunto zona Isola, un paio di chilometri più a Sud. Inondate numerose arterie come viale Ca' Granda, viale Testi e viale Zara.

Stefano Indovino, consigliere del Municipio 9 che negli ultimi anni ha seguito attentamente la questione Seveso, interpellato da MilanoToday, ha confermato che si tratta di una delle esondazioni più intense degli ultimi anni. "L'ultima esondazione di questa entità risale al 2014. Ci sono tante case allagate, cantine, auto. Ancora una volta. Per colpa di una burocrazia che continua a fermare i progetti già pronti e finanziati da anni. Ora siamo al lavoro per risolvere i consueti problemi che abbiamo in questa fase di emergenza come per esempio la corrente che salta in tanti palazzi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento