Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Porta Romana / Viale Isonzo

Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

La follia domenica sera in viale Isonzo a bordo della 90/91. La denuncia di De Corato

La discussione per bicicletta, il pugno e l'aggressione. Sono i frame della follia andata in scena domenica sera su un pullman della linea 90 a Milano, che già più volte ha fatto i conti con violenza, aggressioni ed episodi di sangue. 

A denunciarlo è l'assessore alla sicurezza di regione Lombardia, Riccardo De Corato. "Un autista della linea 90 è stato aggredito da un passeggero in via Isonzo. A scatenare la furia violenta dell’uomo è stato il richiamo del guidatore che gli aveva fatto notare l’ingombro della sua bicicletta a bordo del mezzo - ha raccontato l'esponente della giunta lombarda -. Per tutta risposta il balordo si è scagliato contro il gabbiotto di sicurezza dell’autista, andato in frantumi con un solo pugno. Il dipendente di Atm, dopo essersi sporcato con il sangue dell’aggressore, ha dovuto far intervenire il 118".

L'aggressore sarebbe quindi riuscito a fuggire, mentre il conducente è stato portato al Policlinico per accertamenti ma in buone condizioni di salute. È lo stesso De Corato, poi, a scagliarsi contro il sindaco Beppe Sala e il dg di Atm, Arrigo Giana. "Le nuove blindature a protezione degli autisti, che secondo il sindaco di Milano e il direttore denerale di Atm, sarebbero dovute essere inattaccabili, non sono servite a niente. È bastato un pugno perché il vetro temperato andasse in frantumi. Sin da subito i sindacati avevano denunciato che queste protezioni risultavano essere obsolete. Quella di ieri sera - ha concluso - ne è la conferma”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

MilanoToday è in caricamento