Cronaca Lorenteggio / Largo dei Gelsomini

Antagonisti impediscono sgombero appartamento in zona Lorenteggio

È successo nel pomeriggio di giovedì 12 marzo. Gli antagonisti hanno bloccato l'accesso al palazzo. Non si sono verificati scontri

Forze dell'ordine durante lo sgombero (foto Melley)

Tentativo di sgombero andato a vuoto. Nel pomeriggio di giovedì 12 marzo le forze dell’ordine hanno tentato di sgomberare un appartamento di un palazzo popolare gestito da MM in largo Gelsomini 3 (zona Lorenteggio), occupato da una famiglia abusiva.

I quattro agenti di polizia locale che dovevano sgomberare la famiglia sono stati costretti ad asserragliarsi all'interno dell'appartamento perché hanno rischiato l'aggressione da parte degli antagonisti e dei militanti del comitato di quartiere, che si sono immediatamente radunati sul posto per costringere le forze dell'ordine ad andarsene.

Nel cortile del caseggiato una cinquantina di persone, mentre davanti al cancello alcuni ragazzi hanno bloccato l'ingresso. Nel frattempo è arrivata la polizia che si è schierata a qualche decina di metri dal palazzo, in assetto antisommossa. Alla fine, con qualche tafferuglio, gli agenti della polizia locale sono riusciti a mettersi in salvo e lo sgombero non è stato portato a termine.

Tutto era incominciato con il sopralluogo dei tecnici di MM, a cui risultava che l'alloggio fosse vuoto: erano lì semplicemente per stimare i lavori di ristrutturazione in vista di una assegnazione a chi è in lista d'attesa. Ma l'alloggio era occupato, così i tecnici hanno chiamato la polizia locale e l'assistente sociale del comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antagonisti impediscono sgombero appartamento in zona Lorenteggio

MilanoToday è in caricamento