menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sgombero di famiglia senza reddito

Sgombero di famiglia senza reddito

Genitori malati e disoccupati con tre figli sgomberati da casa popolare

La denuncia del Sicet-Cisl: "Sgombero vergognoso". La famiglia era seguita dalla San Vincenzo. Il padre si trova in Romania, ricoverato in ospedale

L'altra faccia delle occupazioni abusive è la storia - spesso tragica - di chi occupa. Non sempre pagando migliaia di euro al racket delle occupazioni. Mercoledì mattina, una famiglia senza reddito, con due genitori malati e tre bambini, è stata cacciata da un appartamento di proprietà del comune di Milano in largo Gelsomini 7, zona Giambellino.

La famiglia era seguita costantemente dalla San Vincenzo e dalla parrocchia. Aveva presentato richiesta di regolarizzazione al comune da circa due anni, senza mai ricevere risposta. Lo sgombero - con rappresentanti dell'Aler, che gestisce gli alloggi comunali fino a quando non avrà effetto la disdetta, e le forze dell'ordine - è avvenuto mercoledì mattina, in assenza del capofamiglia, che si trova in Romania ricoverato in ospedale.

"Si è colpita una famiglia in effettivo stato di necessità", denuncia il sindacato Sicet-Cisl, "dimostrando l'assenza assoluta di criteri da parte del comune che non ha evidentemente fatto alcuna valutazione nel merito".

La famiglia in questione aveva occupato l'alloggio dopo avere vissuto in modo precario in baracche e accampamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento