rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Barona / Via Francesco Olgiati

Sgombero Zam: scontri e tensioni con la polizia

"Spettacolare" difesa degli attivisti contro i tentativi di sgombero: alzate e bruciate le barricate

Mattina di guerriglia urbana mercoledì 22 maggio, in via Olgiati (zona Barona), dove sono state innalzate delle barricate contro lo sgombero del centro sociale Zam (Zona autonoma Milano), programmato da tempo. Nel pomeriggio, poi, intorno alle 18, medesime scene di violenza davanti a Palazzo Marino, dove i ragazzi hanno cercato di entrare dentro al Comune: cori di insulti nei confronti della giunta milanese.

Scontri davanti a Palazzo Marino

Nell'azione della mattina, a polizia ha spostato le masserizie con delle ruspe. C'erano decine di agenti in tenuti anti-sommossa. I frequentatori dello spazio hanno allestito una difesa con mobilio, sacchi di sabbia e sedie (nel video gli scontri con il lancio d'oggetti). Molti sono seduti davanti alla barricata in 'difesa passiva' e sono stati alzati di forza. Sono stati accesi fumogeni. 

Alcuni frequentatori hanno lanciato delle rudimentali bombe carta e molotov contro i poliziotti, creando dei piccoli incendi che hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco di Milano. Due ragazzi, inoltre, sono saliti sul tetto del centro per 'resistere'. 

Gli stessi attivisti, un mese fa, per il 25 aprile, avevano protestato in Galleria, arrivando perfino davanti a Palazzo Marino, dove c'erano state tensioni con la polizia. 

Sgombero Zam

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero Zam: scontri e tensioni con la polizia

MilanoToday è in caricamento