rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Sgominata banda di rapinatori che agiva tra Monza e Milano: 13 arresti

L'operazione dei carabinieri

Tredici persone sono state arrestate tra Monza e Milano per i reati di associazione a delinquere, favoreggiamento personale, porto di armi clandestine, rapina pluriaggravata, ricettazione, sequestro di persona, tentato omicidio, detenzione e spaccio sostanze stupefacenti, nonché detenzione di segni distintivi, in uso alle forze di polizia (video di alcune delle rapine). 

L'indagine, portata avanti dai carabinieri della Compagnia di Monza, inizia nel mese di agosto 2014, quando il Nucleo investigativo di Monza avvia un’attività investigativa conseguente ad una rapina pluriaggravata perpetrata in danno di un furgone portavalori di fronte all’ufficio postale di Cesano Maderno, bottino 120mila euro

Ad ottobre, grazie ad intercettazioni di conversazioni, nei confronti di un pluripregiudicato, le investigazioni hanno subìto un'accelerazione. L’analisi del traffico telefonico e servizi di osservazione, controllo e pedinamento hanno consentito l’identificazione di vari componenti di un sodalizio delinquenziale, dedito alle rapine in danno di “portavalori” ed altro, documentando inoltre la disponibilità di numerose armi da fuoco da parte dei sodali.

Inizia così un costante monitoraggio del gruppo e, nei pressi dell’ufficio postale di Mariano Comense (CO), il 3 novembre 2014, è stato sventato l’assalto armato ad un furgone portavalori, individuando anche una base logistica del sodalizio, localizzata nella provincia di Varese.

Stesso copione il 4 novembre, nei pressi del centro commerciale “Fiordaliso” di Rozzano (MI), dove è stata sventata un'altra rapina, pianificata nei confronti di un furgone portavalori. In tale circostanza, considerata l’evidente spregiudicatezza dei criminali e la loro pericolosità, con un blitz i carabinieri hanno arrestato in flagranza 4 soggetti (di cui uno latitante e che in passato si era reso responsabile dell’omicidio di un militare dell’arma per cui veniva condannato all’ergastolo ed a cui veniva in seguito condonata la pena) ed hanno recuperato un ingente quantitativo di armi da fuoco, anche tipo guerra e clandestine, nonché giubbotti anti-proiettile, materiale per il travisamento, sostanza stupefacente e veicoli di provenienza furtiva.

Il 29 novembre, i carabinieri hanno arrestato altri due componenti della banda, subito dopo una rapina perpetrata in una sala scommesse Snai di Paderno Dugnano. Un ulteriore arresto, in flagranza è avvenuto in 22 dicembre.

Concluse le indagini il gip di Monza ha quindi emesso una misura di custodia cautelare nei confronti di 13 persone (di cui sei già detenute).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata banda di rapinatori che agiva tra Monza e Milano: 13 arresti

MilanoToday è in caricamento