Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Barona / Via Lodovico Il Moro

Il bandito che rapina 6 donne in 30 minuti e si butta nel Naviglio per scappare

Sei colpi messi a segno tra il Giambellino e i Navigli. Poi il tentativo, spericolato, di fuga

Il tentativo di fuga del rapinatore - Foto da Ig/MilanoBellaDaDio

Scippi e rapine in serie, nel giro di mezz'ora. Poi il tuffo nel Naviglio, non senza difficoltà, per cercare inutilmente una spericolata fuga. Un uomo di 23 anni, un cittadino egiziano, è stato arrestato mercoledì pomeriggio a Milano con le accuse di rapina e furto con strappo dopo aver scippato sei donne tra il Giambellino e i Navigli. 

L'allarme è scattato verso le 16, quando al 112 sono arrivate numerose segnalazioni di un ladro in bicicletta che aveva messo a segno una serie di blitz contro delle donne. I militari della Pmz Magenta e del Radiomobile hanno così accertato che il bandito aveva aggredito sei signore, due delle quali ultra 80enni, strattonandole e facendole cadere a terra per rubare cellulari e borsette. Il fuggitivo è stato individuato in via Lodovico il Moro e proprio lì, una volta in trappola, il 23enne ha deciso di gettarsi nel Naviglio per cercare di scappare. 

I carabinieri lo hanno però "ripescato" sulla sponda dove si trova la Canottieri San Cristoforo e lo hanno tratto in arresto. Nella corsa, il giovane aveva anche buttato via la refurtiva, che è stata recuperata e restituita alle vittime. 

Una delle donne rapinate, una 85enne, nella caduta sull'asfalto ha riportato una commozione cerebrale e una frattura alla clavicola sinistra, tanto che per lei è stato necessario il ricovero in codice gallo nel pronto soccorso del San Carlo. Il rapinatore è invece finito a San Vittore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bandito che rapina 6 donne in 30 minuti e si butta nel Naviglio per scappare

MilanoToday è in caricamento