Milano, 16 chili di sigarette sotto i cuscini nel furgoncino: arrestato un contrabbandiere

In manette un 27enne ucraino, fermato dalla polizia in via Feltrinelli. I fatti

Le sigarette sequestrate

Ha cercato di richiudere velocemente dietro di sé la "porta" del furgone, ma ormai era tardi. Troppo tardi. Un ragazzo di 27 anni, un giovane cittadino ucraino, è stato arrestato giovedì sera a Milano dalla polizia con l'accusa di contrabbando. 

A bloccarlo sono stati gli agenti della squadra informativa del commissariato Mecenate, che verso le 22 hanno deciso di controllare un pullmino fermo in via Feltrinelli. Gli agenti hanno notato due uomini parlare davanti al mezzo e, mentre si avvicinavano, hanno scorto una terza persona - proprio il 27enne - che stava per scendere dalla parte posteriore del furgoncino salvo poi richiudersi immediatamente nel veicolo alla vista dei poliziotti. 

A quel punto gli agenti lo hanno obbligato a scendere, lo hanno identificato, lo hanno perquisito e nel suo borsello hanno trovato 7.280 euro in contanti. I poliziotti hanno così passato al setaccio il mezzo e in un vano ricavato nella parte posteriore e coperto da alcuni cuscini hanno trovato 800 pacchi di sigarette. Le bionde, per un peso totale di 16 chili, erano tutte ucraine e avevano il marchio del monopolio del paese dell'Est. Proprio perché il peso superava i 10 chili, per il 27enne sono scattate le manette. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento