Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

A Milano una famiglia su due è single. E in dieci anni raddoppiano le convivenze

7 matrimoni su 10 in città sono celebrati solo con rito civile. I dati della ricerca di due sociologi della Bicocca, Zajckzyk e Boffi

Come cambiano le famiglie a Milano

Le famiglie di Milano sono sempre meno 'tradizionali' e sempre più diversificate nelle tipologie. I single per esempio rappresentano ormai quasi una famiglia su due, mentre si registra un'impennata dei matrimoni civili. I dati sono emersi da una ricerca condotta dai sociologi della Bicocca Francesca Zajczyk (anche delegata del sindaco per le Pari opportunità) e Mario Boffi. 

I single, si diceva: in dieci anni (dal 2003 al 2013) sono passati dal 38,7% dei nuclei familiari milanesi al 45,6%. E se un tempo si trattava prevalentemente di anziani vedovi, ora il 63% dei single hanno tra i 18 e i 64 anni. Per Zajczyk questo significa anche che, oggi, i giovani che lasciano la famiglia di provenienza restano nella città di Milano più di una volta, quando preferivano decisamente trasferirsi nell'hinterland. 

E chi si sposa a Milano, lo fa ormai quasi sempre con rito civile: ben il 70% dei matrimoni "non passa" da una chiesa, contro il 42% di media italiano. Una differenza non da poco, che anticipa un cambiamento che probabilmente si verificherà, prima o poi, anche nel resto del Paese. «C'è meno controllo sociale rispetto alle piccole città», spiega Zajczyk al Corriere, che ha anticipato alcuni dati della ricerca, «quindi maggiore capacità di decidere in autonomia ciò che si vuole».

Minoritarie, infine, ma raddoppiate, le convivenze, che sono arrivate a 26 mila nuclei (il 10,1% del totale dei nuclei familiari).  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano una famiglia su due è single. E in dieci anni raddoppiano le convivenze

MilanoToday è in caricamento