Cronaca Corvetto / Via Leo Longanesi

"Lasciatemi andare" e lancia 10 euro ai carabinieri: finisce male

Arrestato un 20enne. Deve rispondere anche dell'accusa di istigazione alla corruzione

Evidentemente era certo di comprarsi la libertà. Ma, suo malgrado, ha finito per "guadagnarsi" le manette. Un ragazzo di 20 anni, cittadino peruviano, è stato arrestato domenica mattina dai carabinieri a Milano con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e istigazione alla corruzione dopo aver cercato di convincere i militari a lasciarlo andare "offrendo" loro 10 euro. 

Per lui i guai sono iniziati verso mezzogiorno, quando i residenti di via Longanesi hanno telefonato al 112 per segnalare un uomo - in strada con la musica a tutto volume - che molestava chiunque si trovasse a passare accanto a lui. 

Alla vista dei carabinieri del Radiomobile, il 20enne ha continuato nel suo show, ha spintonato gli uomini in divisa e ha cercato di colpirne uno con un pugno al volto. Non contento, e palesemente ubriaco, ha preso una banconota da 10 euro e l'ha lanciata ai militari, dicendo loro "prendeteveli e lasciatemi andare". Il finale è stato decisamente diverso: il giovane è stato bloccato, immobilizzato e portato via in manette. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lasciatemi andare" e lancia 10 euro ai carabinieri: finisce male

MilanoToday è in caricamento