Cronaca

I passeggeri che cercano di partire con i fustini di detersivo imbottiti di soldi

Singolare sequestro a Malpensa. Scoperti quasi 100mila euro nel detersivo

Nascondiglio fantasioso, ma evidentemente inefficace. Due uomini, entrambi nigeriani, sono stati fermati nei giorni scorsi all'aeroporto di Malpensa dopo essere stati trovati con quasi 100mila euro in contanti non dichiarati. 

I due stavano partendo verso Lagos - uno via Il Cairo, l'altro via Istanbul - e sono stati bloccati alla dogana ai classici controlli sulla "merce da dichiarare". Il primo viaggiatore, stando a quanto reso noto dagli stessi doganieri e dalla finanza, "ha dichiarato somme inferiori a 10mila euro", ma i controlli nei bagagli da stiva hanno permesso ai militari di trovare 55.155 euro. Per lui è quindi scattato il sequestro amministrativo di 22.577 euro, il 50% della somma oltre i 10mila euro non dichiarati e nascosti.

Il secondo passeggero ha invece ammesso di non conoscere gli obblighi in materia valutaria. Nei bagagli da stiva già imbarcati i funzionari delle Dogane hanno trovato altri 41.085 euro. Al passeggero è stata concessa la possibilità di avvalersi dell’istituto della oblazione immediata, pagando una somma di 4.662 euro.

Il denaro contante, quasi 100mila euro, era stato sistemato in mazzette "chiuse" nel cellophane e messe all'interno di diversi fustini di detersivi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I passeggeri che cercano di partire con i fustini di detersivo imbottiti di soldi

MilanoToday è in caricamento