Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Loreto / Piazzale Loreto

Stampati in Campania e spesi a Milano: il maxi giro dei soldi falsi di "pregevole fattura"

In manette sette persone. La truffa partiva on line con l'acquisto di cellulari. I fatti

Vera la truffa, falsi i soldi. I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno arrestato venerdì mattina all'alba sette persone in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate, spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione. 

Nei guai sono finiti 7 stranieri, tutti di origini magrebina, che avrebbero messo in piedi un vero e proprio giro di banconote false, tutte spese sotto la Madonnina. Il lavoro dei militari, stando alle prime informazioni apprese, è partito dopo le denunce di numerosi cittadini truffati che avevano venduto dei cellulari online ed erano stati pagati con soldi falsi. Quasi tutti i raggirati avevano raccontato di aver incontrato gli acquirenti nella zona di piazzale Loreto. 

Così gli investigatori hanno dato il via alle indagini e sono risaliti ai sette e - si legge in una nota dell'Arma - "a una consolidata rete di distribuzione di banconote false di pregevole fattura, sia al dettaglio che all’ingrosso" che venivano "prodotte da stamperie nel territorio campano, di natura off-set". Evidentemente l'acquisto dei cellulari serviva proprio per "trasformare" in beni puliti i soldi contraffatti, come denunciato tra l'altro da alcuni truffati anche al programma tv "Striscia la notizia".  

Nel corso dell'indagine è stato anche scoperto che uno degli arrestati aveva messo in piedi un giro di spaccio con dei clienti "fidelizzati". I militari, oltre a far scattare le manette per i 7, hanno sequestrato 56mila euro falsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stampati in Campania e spesi a Milano: il maxi giro dei soldi falsi di "pregevole fattura"

MilanoToday è in caricamento