menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 'nonno pusher' che spacciava sotto casa (bloccando il traffico): 'La pensione non basta'

L'uomo spacciava in auto. Ha spiegato di non riuscire ad andare avanti con la pensione

Aveva messo in piedi una sorta di drive through, ma dello spaccio. Riceveva i clienti direttamente in macchina, senza che lui né loro scendessero dai veicoli. Purtroppo per lui, però, non aveva fatto i conti con la "curiosità" di qualche vicino e con i disagi al traffico provocati da quella "particolare" attività. 

Un uomo di 74 anni, un pensionato italiano con precedenti alle spalle, è stato arrestato martedì pomeriggio dalla polizia a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato sorpreso a vendere eroina sotto casa sua. 

A fermarlo sono stati gli agenti delle Volanti, coordinati dal dirigente Gianluca Cardile, che nei giorni scorsi avevano ricevuto una segnalazione su YouPol, l'app della polizia di Stato che permette ai cittadini di comunicare in maniera anonima con le forze dell'ordine. Il testimone si era rivolto agli agenti per segnalare che ogni giorno, portando a spasso il cane, notava in via Morgagni una Fiat 500 L ferma a bordo strada, con altre macchine che si avvicinavano per poi andare via subito dopo, non senza creare problemi alla circolazione degli altri veicoli o bloccare i passi carrabili della strada. 

Così, martedì i poliziotti si sono appostati verso le 12 e hanno visto propio quanto raccontato dalla segnalazione. Gli agenti hanno fermato tre clienti - tutti trovati in possesso di una dose di eroina - e hanno poi bloccato il nonno pusher, che come da copione era fermo nella sua Fiat 500 L. In macchina gli agenti hanno trovato una dose e un centinaio di euro, mentre da casa del pensionato, sempre in zona, sono saltati fuori 90 grammi di eroina e 300 euro in contanti. 

Ascoltato dagli uomini delle Volanti, il 74enne ha ammesso di spacciare perché non riusciva ad andare avanti con la pensione. I suoi clienti sono tutti stati segnalati alla Prefettura come assuntori e a uno di loro, che aveva regolare licenza, è stato ritirato il porto d'armi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento