Cronaca via Milano

Pusher con il suv al parco di Vignate: le mamme dei bimbi si ribellano e lo incastrano

L'apprensione delle signore è bastata ai militari per organizzare degli appositi servizi nel parco, nell'ambito dei quali, nel pomeriggio di martedì è stato tratto in arresto un trentenne del lodigiano

La droga sequestrata

Sono state le segnalazioni di alcune mamme che accompagnavano i bambini al parco ad attivare i carabinieri della Stazione di Cassina de’ Pecchi (Mi). Erano infatti alcuni giorni che le donne notavano all’interno dell’area verde, sempre nel primo pomeriggio, un giovane sospetto a bordo di un suv. L’uomo fumava “spinelli” e veniva spesso avvicinato da altre persone, che, subito dopo,  si allontanavano rapidamente.

L’apprensione delle signore è bastata ai militari per organizzare degli appositi servizi nel parco, nell’ambito dei quali, nel pomeriggio di martedì è stato tratto in arresto un trentenne del lodigiano, trovato in possesso di circa sette grammi di hashish e di banconote di piccolo taglio.

La successiva perquisizione domiciliare ha portato al sequestro di oltre mezzo chilo di marijuana, che il giovane teneva occultata nei mobili del bagno e persino nel freezer. Lo stupefacente è stato trovato anche nel box di pertinenza, unitamente al materiale necessario per l’allestimento di una piccola serra, destinata alla coltivazione della marijuana, il tutto posto sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher con il suv al parco di Vignate: le mamme dei bimbi si ribellano e lo incastrano

MilanoToday è in caricamento