menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Il coronavirus non ferma gli spacciatori di Milano, altri due arresti: segnalati tre clienti

Un italiano e un egiziani. Gli arresti degli uomini della Squadra mobile di Milano

In tempo di lockdown, a Milano non si ferma il lavoro degli spacciatori ma nemmeno quello della polizia. Così anche gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano hanno arrestato due persone per detenzione e spaccio di droga.

Arresto in zona De Angeli

Il primo arresto è arrivato verso le 15 di lunedì in via Alberto Mario, in zona De Angeli. Durante i controlli di routine i poliziotti hanno notato tre persone che, scese da un'auto e uno scooter, sono entrate assieme in uno stabile poco distante. Poco dopo sono uscite e sono state fermate. Avevano due bustine di cocaina per un peso complessivo di 2,6 grammi. 

Dal controllo effettuato, gli agenti sono risaliti all'abitazione dello spacciatore che è stata, quindi, perquisita: i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato 11 involucri di cocaina di 14 grammi totali, un involucro di hashish di 1,4 grammi e 3.180 euro. L'uomo, un cittadino italiano di 42 anni con precedenti di Polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e i tre acquirenti, tutti italiani tra i 42 e i 47 anni, sono stati segnalati al Prefetto quali consumatori.

Arresto in zona Maciachini

In seguito, alle ore 21, gli agenti della Squadra Mobile hanno notato due uomini che si aggiravano con fare sospetto nei giardini pubblici di via Villani: uno di loro è stato visto prelevare del materiale nei pressi una grata per poi nasconderlo in tasca e uscire con l'altra persona.

Arrivati in via degli Artigianelli, si sono accorti di essere seguiti e hanno cercato di scappare gettando a terra 17,4 grammi di hashish ma sono stati bloccati dai poliziotti. Uno di loro, un cittadino egiziano di 21 anni con precedenti penali, è stato trovato in possesso di 160 euro in contanti e arrestato per detenzione ai fini di spaccio. L'altra persona che era in sua compagnia, anch'egli cittadino egiziano di 22 anni, è stata accompagnata in Questura per identificazione e denunciata, poi, in quanto irregolare sul territorio nazionale.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento