Cronaca Gorla / Viale Monza

Coronavirus, continua a spacciare cocaina durante il lockdown ma diventa 'pony express'

Gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni lo hanno arrestato in viale Monza a Milano

Avrà ritenuto la sua un'occupazione di primaria importanza per il bene della Nazione. Forse per questo continuava a spacciare cocaina durante le misure per contenere la pandemia del coronavirus che ha messo in ginocchio l'intero pianeta. Lui, un albanese di 18 anni, probabilmente capendo l'impossibilità per i suoi clienti di raggiungerlo, consegnava le dosi di 'bianca' a domicilio.

Come un corriere della spesa, portava la sua droga in diverse zone di Milano e perfino fuori, come hanno riferito a MilanoToday gli uomini che giovedì lo hanno arrestato. Gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni sono arrivati a lui dopo un paziente lavoro di osservazione e pedinamenti in borghese. 

Spacciato di viale Monza arrestato

L'attività è cominciata dopo un incontro fortuito tra i poliziotti e il 18enne albanese, già fermato qualche giorno prima con otto dosi di cocaina e indagato in stato di libertà per quel episodio. L'incontro è avvenuto all'esterno di un edificio in viale Monza attorno alle 14 di giovedì. Gli agenti hanno osservato e notato che nel giro di trenta minuti, il giovane ha fatto più volte avanti e indietro dall'edificio, come un pony express al lavoro.

Quando è scattato il controllo domiciliare, è stato trovato con addosso dieci dosi di coca: nascoste nei pantaloni. Poi dentro un calzino sporco posto su una mensola in cucina sono state rinvenute altre 50 dosi di droga avvolta nel cellophane, per circa 40 grammi. Nella perquisizione sono stati rinvenuti anche due bilancini di precisione, un quaderno contabile con l'entrate e le uscite e 1.650 euro in banconote di piccolo taglio, che gli agenti ipotizzano sia il frutto dell'attività illecita di spaccio.

Prima di arrestarlo, i poliziotti hanno controllato un secondo appartamento, nelle disponibilità del ragazzo, in via Arqua. Dentro hanno scovato altre tre dosi di coca. Nell'operazione è finito coinvolto anche un connazionale del 18enne, un 37enne arrivato per caso nella sua abitazione durante le perquisizioni,:è stato trovato con tre dosi di cocaina. Ora è indagato a piede libero.

La droga sequestrata: foto

Droga e arresto in viale Monza-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, continua a spacciare cocaina durante il lockdown ma diventa 'pony express'

MilanoToday è in caricamento