menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, pusher tradito dal coprifuoco per il covid: fermato all'1 di notte e arrestato

In manette un 29enne, fermato dalla polizia in corso 22 marzo all'una della notte

Troppo vuota e silenziosa la città perché non desse nell'occhio. E infatti l'attenzione della Volante è finita proprio su di lui. Un uomo di 29 anni, un cittadino italiano con precedenti, è stato arrestato nella notte tra giovedì e venerdì con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato sorpreso in strada "al lavoro". 

I poliziotti, impegnati nelle normali attività di controllo, lo hanno fermato poco dopo l'una all'angolo tra corso 22 marzo e viale Mugello. La sua presenza chiaramente non è sfuggita agli agenti, che lo hanno bloccato anche per chiedergli il motivo per cui fosse ancora in giro nonostante alle 22 - tre ore prima - fosse scattato il coprifuoco previsto dalle norme anti coronavirus. 

A quel punto, dopo averlo identificato e aver verificato i suoi vecchi guai con la giustizia, i poliziotti hanno deciso di perquisirlo: addosso gli hanno trovato 54 grammi di hashish, un bilancino di precisione e tutto il materiale per confezionare le dosi. Per il 29enne sono quindi scattate le manette. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento