Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Porta Venezia / Via Vitruvio

Cocaina, marijuana, shaboo e "fumo": sei pusher arrestati in sette giorni a Milano

Controlli anti droga della VI sezione della Squadra Mobile a Milano. I risultati

Settimana di straordinari per la Squadra Mobile di Milano. Negli ultimi sette giorni, infatti, gli uomini della VI sezione - guidati dal dirigente Massimiliano Mazzali - hanno passato al setaccio le zone della città dove si concentra lo spaccio, da corso Como a Lambrate passando per viale Monza e la stazione Centrale. 

Sei le persone finite in manette, tutte in cella con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Il primo ad essere arrestato è stato un cittadino del Mali di ventitré anni, irregolare in Italia, che è stato fermato martedì mattina in via Valtorta e trovato con dieci grammi di marijuana addosso. Nel pomeriggio, invece, le porte del carcere si sono aperte per un cinese 42enne, arrestato in via Vitruvio con sette grammi di shaboo addosso, una quantità "importante" - una dose è 0.1 grammi - della droga molto diffusa nelle comunità asiatiche e più potente della cocaina. In serata, poi, la stessa sorte è toccata a un ventenne del Gambia, bloccato subito dopo aver venduto tre grammi di "erba" a un 23enne e trovato con tredici grammi di droga. 

Aveva la marijuana anche il pusher di ventuno anni - un nigeriano - finito in cella mercoledì pomeriggio dopo essere stato fermato mentre vendeva cinque grammi a due ragazzini di sedici anni in piazzale Gobetti. Sempre lì venerdì, gli uomini della VI sezione hanno fermato un gambiano ventenne: anche lui stava cedendo droga, hashish, a due 15enni. A chiudere la serie di arresti è stato un altro gambiano 20enne, fermato venerdì sera in corso Como mentre vendeva cocaina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina, marijuana, shaboo e "fumo": sei pusher arrestati in sette giorni a Milano

MilanoToday è in caricamento